Il dottor Stranamore, ovvero: come imparai a non preoccuparmi e ad amare la bomba (1964)



Interpreti Principali
George C. Scott
George C.  Scott
Keenan Wynn
Keenan  Wynn
Peter Sellers
Peter  Sellers
Peter Bull
Peter  Bull
Slim Pickens
Slim  Pickens
Sterling Hayden
Sterling  Hayden
Tracy Reed
Tracy  Reed
Regista
Sceneggiatori



Genere
Classico/ Commedia/ Drammatico/ Grottesco/ Guerra
Nazione Produzione
Stati Uniti - Gran Bretagna


Trama
In un'isolatissima e trinceratissima base aerea statunitense, all'alba di una plumbea giornata nel pieno della Guerra Fredda, l'arcigno generale di brigata Jack Ripper (Sterling Hayden) comunica telefonicamente all'ignaro colonnello della RAF e suo primo collaboratore, l'inglese Mandrake (Peter Sellers), lo scoppio improvviso del conflitto contro l'Unione Sovietica. L'ordine perentorio di Ripper è di dare avvio, senza indugio, al piano d'attacco nucleare, denominato "R"...
Pro
Indimenticabile prova di Sellers - qui magnifico interprete di tre ruoli completamente differenti - che dimostra tutte le sue capacità istrioniche. Hayden e, soprattutto, George C. Scott, nella parte del fanatico generale Turgidson, sono davvero strepitosi. Scenografia costruita in modo sarcasticamente "verosimile", come anche le tante procedure tecniche, burocratiche e militari. Scelta indovinata e originale del bianco e nero, che dona alla pellicola un dissonante senso d'ineluttabile gravità. In un'orgia di sguardi ottusi e di proclami ancora più stolidi, la sceneggiatura, raccontata in modo graffiante e sardonico, non sbaglia mai un colpo.
Contro
Nessun rilievo di qualche importanza, ma per godere appieno della qualità eccelsa dei dialoghi e degli atteggiamenti dei vari personaggi, bisogna avere una buona conoscenza della storia di quel periodo.
Colore
         
Giudizio Finale
Il famigerato ordigno "fine di mondo", il terrificante "cobalto clorium G" e la mostruosa "fluorocontaminazione", sono alcune delle incredibili invenzioni di questo film straordinario, partorito dalla fervida mente di Stanley Kubrick. Un capolavoro di satira politica che non fa sconti a nessuna delle istituzioni dell'epoca, girato, nonostante i gravi rischi di censure o di boicottaggi, sull'onda dell'emozione causata dalla crisi dei missili di Cuba.
Fonti
http://www.imdb.com/title/tt0057012/?ref_=fn_al_tt_1
https://it.wikipedia.org/wiki/Crisi_dei_missili_di_Cuba
Caratteristiche Tecniche
Supporto testato: blu-ray; capienza disco non specificata; durata 95 minuti; audio italiano/inglese/tedesco Dolby TrueHD 5.1 (di ottima fattura); HD 1080p - 1,66:1 B/N (di ottima fattura); extra eccellenti.


|

Un percorso che potrebbe interessarti...

Commenti


da Zag:
13/08/2013 17:30:29

Difficile trovare qualcuno a cui muovere delle critiche in questo film. Di certo non smetteremo mai di ringraziare Stanley Kubrick, ovviamente, per l'ennesimo tesoro donato ai posteri, e Peter Sellers per l'incredibile prova di bravura mostrata.

da daniele95:
11/09/2015 23:44:47

Il primo capolavoro di kubrick è una dissacrante satira sulla guerra atomica.Il film uscirà un anno dopo la crisi di cuba.Kubrick non risparmia nessuno,ne americani ne russi.5 su 5

Inserisci un tuo commento


Email Password (dimenticata ?)
Sei un nuovo utente? REGISTRATI  


 

Classifiche Attori

Ricerca



Social Network