Il giovane favoloso (2014)



Interpreti Principali
Anna Mouglalis
Anna  Mouglalis
Elio Germano
Elio  Germano
Massimo Popolizio
Massimo  Popolizio
Michele Riondino
Michele  Riondino
Regista
Sceneggiatori


Genere
Biografico/ Drammatico/ Storico
Nazione Produzione
Italia


Trama
Afflitto da un malfermo stato di salute che lo obbliga a restare spesso relegato in casa, il giovane Giacomo (Elio Germano) - primogenito del conte Monaldo Leopardi (Massimo Popolizio) - dedica la maggior parte del suo tempo allo studio "matto e disperatissimo" dei classici della letteratura greca e latina, di cui può usufruire grazie all'ingente collezione paterna. Con il passare del tempo, però, il desiderio d'interloquire con letterati all'altezza della sua spropositata erudizione diventa sempre più urgente e necessario...
Pro
In un ruolo irto di difficoltà Germano mostra tutto il suo talento: dai suoi occhi espressivi e dalla mimica del suo corpo minuto traspare non solo tutta la sofferenza dell'incedere della malattia, ma anche la brama ossessiva di gloria e il desiderio inesausto di felicità e d'amore di una mente fuori dal comune. La ricostruzione storica accurata e la scelta suggestiva delle ambientazioni sono note di merito di un regista che dimostra di avere padronanza dei suoi mezzi e consapevolezza della complessità della messa in scena di un tale soggetto. Musiche originali di Sascha Ring semplici e calzanti.
Contro
Montaggio dal ritmo discontinuo: recitare i versi delle poesie non è sempre una buona idea. Parte del cast non si dimostra all'altezza del suo protagonista. Alcuni passaggi salienti della vicenda biografica sono stati omessi o sono raccontati senza alcuna spiegazione, rendendoli intellegibili soltanto a chi ne sia già a conoscenza.
Colore
         
Giudizio Finale
Pur con i suoi evidenti limiti, l'ambizioso progetto di Mario Martone si rivela essere il convincente ritratto intimista di un uomo di grande valore morale, la cui poetica, tinta da un'irrefrenabile e irraggiungibile libertà di pensiero, così scomoda per i suoi contemporanei, ora può arricchire lo spirito anche di chi gli s'avvicina impreparato, spronandolo a conoscerne meglio la vita e le opere. Complimenti a Germano per l'abnegazione del suo impegno.
Fonti
http://www.imdb.com/title/tt3152602/?ref_=nv_sr_1
http://it.wikipedia.org/wiki/Giacomo_Leopardi
Caratteristiche Tecniche
Supporto testato: blu-ray; capienza disco 50gb; durata 141 minuti; audio italiano DTS-HD 5.1 (di ottima fattura); HD 1080p 24fps - 1,85:1 (di ottima fattura); extra ottimi.


|

Un percorso che potrebbe interessarti...

Commenti


da BlackCat:
17/05/2015 13:54:35

Confermo, uno dei migliori film italiani degli ultimi anni. Martone ha fatto un ottimo lavoro, smarcandosi dal rischio di dare una versione da 'fiction televisiva' del più grande poeta italiano.
Si ricordi la scena in cui Leopardi recita la stra-famosa Infinito. Mentre la voce narrante declama i versi, il regista non ci mostra la 'natura' e gli splendidi paessaggi marchigiani - soluzione consolatoria e banale - ma sceglie di concentrarsi sul dolore e il travaglio interiore del poeta - per cui la natura era tutt'altro che madre benigna. Una soluzione registica che spiega l'intelligenza con cui Martone ha affrontato un soggetto non facile.
Un plauso all'interpretazione del qui bravissimo Elio Germano.

Inserisci un tuo commento


Email Password (dimenticata ?)
Sei un nuovo utente? REGISTRATI  


 

Classifiche Attori

Ricerca



Social Network